La Suzuki ottiene 13 brevetti in USA per il suo nuovo motore Turbo

I motori turbo e le due ruote hanno sempre avuto un fascino particolare, a volte esclusivo, come per la Icon Sheene o la Vyrus 987 C3 4V Supercharged, ma non sono di certo una novità.

La Yamaha presentò la XJ650 Turbo nel 1982 e la Honda arrivò con la  Honda CX650 Turbo; nel 1983 Suzuki arrivò con la XN85 e Kawasaki con la GPZ 750 Turbo; di recente poi, proprio la Kawasaki è tornata sul mercato con una moto in 2 versioni, dotata di compressore centrifugo ad aumentarne la potenza, versione stradale da 210cv e racing con 326cv, la H2 ed H2R.

Proprio di questi giorni è la news che Suzuki ha ottenuto 13 nuovi brevetti, negli USA, per il suo motore bicilindrico turbocompresso, si sa che la Suzuki era da qualche anno dietro a questo progetto, che oggi sembra concretizzarsi.

Secondo molte voci la prima moto con questo motore, denominato EX7 da 600cc, sarà una roadster sulla base del concept Recursion, presentato al Salone di Tokyo del 2013 e presente anche all'EICMA 2014.

Dalle foto è possibile notare come il radiatore sia nella parte superiore del motore ed il turbocompressore poco sotto la testa.

Non ci resta che aspettare e sperare di vedere questi brevetti realizzarsi e magari vedere questo motore montato anche su una supersportiva in stile GSX-R, magari la 750.

Nuovi Progetti Suzuki

suzuki_nuovo_progetto_turbo_1 suzuki_nuovo_progetto_turbo_2 suzuki_nuovo_progetto_turbo_3suzuki_nuovo_progetto_turbo_8 suzuki_nuovo_progetto_turbo_9  

Vecchi progetti Suzuki

  suzuki_vecchio_progetto_turbo_5

Alcuni modelli sovralimentati

alcuni_modelli_turbo_nomi