BMW HP4 Race: la superbike tedesca si veste di carbonio

Se pensate che la S1000RR non sia abbastanza sportiva, BMW corre in vostro aiuto con la nuova HP4 Race, ultima nata della casa di Monaco. Non si tratta di una semplice versione speciale della sportiva di punta dell'elica, quanto piuttosto di una moto esclusiva, non solo nel prezzo, 80 mila €, ma anche e soprattutto nei contenuti, dove tutto è finalizzato alla performance.

Si parte dai materiali costruttivi, con il carbonio a farla da padrone, dal momento che non solo i classici particolari, sono realizzati con questo materiale. Dai cerchi alla carena, per finire al telaio, prima assoluta su una moto di serie, fanno massiccio uso della preziosa fibra, cosa che ha consentito ai tecnici tedeschi di contenere il peso in ordine di marcia in soli 171 kg.

Segue slideshow –>

La S1000RR è però anche conosciuta per il suo motore, che sulla HP4 Race compie un ulteriore step in avanti, passando dai 199 cavalli della versione standard, a quota 215 cv, ottenuti a 13900 giri (ma il limitatore è tarato a 14500), con una coppia salita a 120 Nm a 10000 giri, numeri quasi da Superbike, anche se non la vedremo, almeno per il momento, tra le derivate di serie.

Gli esemplari saranno in serie limitata e non verranno omologati per l'uso stradale. Inoltre, il prezzo è doppio rispetto al price-cap previsto dal regolamento WSBK per le moto di serie. Di riferimento anche il comparto sospensioni, con forcella Ohlins FGR 300 all'anteriore e mono TTX 36 GP al posteriore, mentre sul fronte freni campeggiano due pinze Brembo GP4 PR abbinate a dischi T-Drive da 320 mm di diametro e 6,75 mm di spessore.

Segue slideshow –>

Controllo di trazione dinamico e freno motore regolabile, entrambi su 15 diversi livelli, oltre all'anti-wheeling, al pit-lane limiter ed al launch control, sono alcuni dei controlli messi a disposizione dal pacchetto elettronico sviluppato da BMW per la HP4 Race, che dispone del data logger per l'analisi dei dati raccolti durante la marcia. Scarico in titanio 4-in-2-in-1 e cambio rovesciato racing "close-ratio" con attuatore elettronico dotato anche di funzione blipper completano le caratteristiche della moto.

Quando la BMW H4 Race ha fatto la sua comparsa, in veste di concept, ad EICMA 2016, qualcuno ha pensato potesse essere un esercizio di stile e tecnica da parte della casa dell'elica. Niente di più sbagliato, perché dalle parti di Monaco sono la quintessenza della pragmaticità e così, ad alcuni mesi di distanza, la moto è pronta per finire nel garage o, se si preferisce, nel salotto di 750 facoltosi clienti che la acquisteranno.

Segue slideshow –>