Bosch studia un sistema a gas per la sicurezza in curva

Uno studio innovativo degli ingegneri Bosch sta mettendo a punto un ingegnoso sistema che attenua lo slittamento delle moto sull’asfalto servendosi del principio della forza contraria.

Cosi descritta l’innovazione sembra molto rilevante in termini di sicurezza stradale.

Ma vediamo quale sembra essere il funzionamento secondo quanto dichiarato dalla Bosch.

Attraverso un sensore viene rilevato l’eventuale slittamento laterale della ruota che, se supera un determinato valore, fa entrare in azione un accumulatore di gas della stessa tipologia di quello presente negli airbag delle automobili.

A questo punto un attuatore rilascia il gas che scorre nell’adattatore del serbatoio e, attraverso un ugello, viene espulso in modo calcolato e precisamente direzionato dall’ugello stesso, permettendo cosi alla moto di rimanere in piedi attraverso una spinta contraria che mantiene stabile la moto. Una autentica mano provvidenziale, che riportando in linea la moto riduce sensibilmente il rischio di caduta anche perché a quel punto anche il pilota farebbe prontamente la sua parte per mantenere la moto in linea scongiurando la caduta.

Attualmente siamo ancora a livello di studio di fattibilità, ma già il solo fatto che la Bosch abbia fatto delle dichiarazioni pubbliche, significa che le maggiori difficoltà del progetto sono state superate.

Il gruppo tedesco è molto sensibile quando si parla dell’argomento sicurezza ed è decisamente attivo sul fronte dell’innovazione tecnologica. Dal primo ABS per moto al controllo di stabilità MCS, passando ai nuovi sistemi di assistenza radar e anticollisione, Bosch stupisce sempre positivamente, attendiamo fiduciosi che anche questa volta gli ingegneri Bosch sappiamo stupirci con questo geniale progetto.