Davi Millsaps annuncia il ritiro dalle competizioni

Davi Millsaps annuncia il proprio ritiro dalle competizioni dopo un'incidente che gli ha causato una emorragia cerebrale, ecco il comunicato ufficiale:

"Dopo 14 anni da professionista oggi annuncio il mio ritiro dalle corse. Ovviamente, questa non è stata una decisione facile per me. Prima dell'incidente di  ottobre, mi sentivo benissimo in moto, e non vedevo l'ora che arrivasse la stagione 2018 con la mia squadra, Monster Energy / Knich / Yamaha Factory Racing. Tutto stava andando perfettamente. Avevo grandi aspettative per la stagione Supercross 2018. Poi, l'imprevisto e la mia vita è cambiata velocemente. Sono stato in terapia intensiva con una grave commozione cerebrale, emorragia al cervello e un gomito in frantumi. Dopo mesi di recupero e consultazioni con la mia neurologa e famiglia, siamo arrivati ​​alla difficile decisione che fosse giunto il momento di ritirarmi dalle corse.

Lo dico con grande tristezza, questo non è sicuramente il modo in cui volevo concludere la mia carriera. Ma la salute è una priorità. Quando il dottore non mi ha dato il nullaosta a causa del rischio che un altro impatto sulla mia testa potesse mettere a rischio la mia vita, è stato un momento molto difficile da affrontare. Ho dato così tanto della mia vita a questo sport. Sono praticamente cresciuto su una pista inseguendo il mio sogno.

Dal momento in cui ho guidato per la prima volta una moto, all'età di 3, mi sono divertito molto. In cambio, questo sport mi ha dato l'opportunità di essere il migliore e lavorare con il meglio. La mia carriera agonistica mi ha portato così tante fantastiche occasioni, gare fantastiche, con i migliori di questo sport. Mia moglie, Brittney e io siamo stati fortunati a condividere la mia carriera con i nostri due figli, Dane e Bryn. Non posso che esprimere la mia sincera gratitudine ai tanti individui e sponsor che mi sono stati accanto durante tutta la mia carriera. Sono molto riconoscente per tutto quello che hanno fatto per la mia famiglia e me.

I fan di Supercross e Motocross sono i migliori al mondo. li ringrazio di essere stati lì per me e per tutto quello che mi hanno dato. Guardando indietro alle mie vittorie e sconfitte, anche con una lunga lista di infortuni, interventi chirurgici e tutti gli alti e bassi che ho vissuto, non cambierei nulla.

Non ho intenzione di mentire, mi mancherà. Questo sport è stato così importante con me, e mi sento fortunato di poter smettere con ancora molto avanti. Sono stato così fortunato ad aver avuto questa esperienza da atleta professionista, e mi prenderò cura di ogni singolo momento. Apprezzo davvero tutto il supporto nel corso degli anni. Grazie a tutti!"