Kawasaki Ninja 400 my 2018

I tempi delle piccole supersportive a 4 cilindri e 4 tempi sono finiti da un bel po', forse per sempre. La crisi delle supersportive da un lato e la necessità di rispettare norme anti-inquinamento sempre più restrittive rischia seriamente di confinare al passato modelli che hanno fatto sognare i teenager negli anni '90, questo nonostante un crescente aumento dell'interesse per motori di cubatura ridotta anche da parte dei costruttori, impegnati a realizzare mezzi che possano incontrare anche il favore dell'utenza dei mercati emergenti.

Kawasaki, che durante l'epoca d'oro aveva a listino un gioiello di nome ZXR 400, rinverdisce i fasti di questa cilindrata con un modello atteso per il 2018 e sorpreso poco tempo fa in quel di Milwaukee in qualità di protagonista di uno spot della casa di Akashi. Dopo aver rinnovato la coppia di medie Z650 e Ninja 650, tocca adesso alla sorella minore, che in Giappone ed altri mercati è regolarmente in vendita, come Ninja 400, dal 2011.

kawasaki-ninja400-my2018

Esteticamente indistinguibile dalla seiemmezzo, ne segue anche le soluzioni tecniche, a differenza ovviamente del motore, un bicilindrico Euro-4 di 399 cc che eroga 42 cavalli a 9500 giri per una coppia di 37 Nm a 7500 giri. All'anteriore trova posto una forcella tradizionale con steli da 41 mm, mentre al posteriore viene impiegato un forcellone bibraccio in tubi tondi con il mono posizionato sul lato sinistro.

Il sistema frenante si affida ad un doppio disco anteriore a margherita da 300 mm e ad un unità singola da 220 mm, anch'essa a margherita, dietro. La Ninja 400 impiega pneumatici 120/70-17 e 160/60-17. L'altezza della sella é di 790 mm, mentre il serbatoio contiene 15 litri di carburante. Il peso è di 203 kg in ordine di marcia. Kawasaki non ha al momento comunicato il prezzo e non é certo che la moto sarà venduta anche sul mercato italiano.