KTM Duke 790: l’erede della Husqvarna Nuda è realtà

Presentata in anteprima, sotto forma di concept, ad EICMA l'anno scorso, la KTM Duke 790 si appresta a fare il suo debutto, in versione definitiva, alla kermesse milanese di inizio Novembre, per andare a vivacizzare un segmento di mercato, la presenza di diversi modelli, con pochi di essi però che incarnano il vero spirito dell'essere una fun-bike.

Erede designata della Nuda di Husqvarna, progetto BMW abbandonato da KTM all'epoca dell'acquisizione dell'azienda di Cassinetta di Biandronno dalla casa dell'elica, la nuova media della famiglia Duke è stata provata in esclusiva dai colleghi di MotorCycle News, che sono volati in quel di Berchtesgaden, in territorio tedesco, ad un'ora da Mattighofen, sede storica dl marchio orange, per saggiarne su strada le qualità.

ktm duke 790

Caratterizzata da un inedito motore bicilindrico in linea di 799 cc, ovviamente Euro4, che verrà utilizzato anche nella corrispondente versione Adventure, già sorpresa in fase di collaudi definitivi su strada, dovrebbe essere proposta in due versioni, standard ed R. Nel primo caso, lo Scalpello, com'è stata vezzosamente battezzata la moto in virtù delle sue qualità dinamiche, dovrebbe disporre di 95,2 cavalli, alias i 70 kW necessari a realizzarne anche una eventuale versione depotenziata per neopatentati.

Il pezzo forte della collezione sarà, almeno secondo le indiscrezioni, la versione R, accreditata, secondo quanto affermato di recente da Hubert Trunkenpolz, numero uno della divisione commerciale di KTM, di una potenza di 110-115 cavalli, sufficienti a metterla in diretta concorrenza, anche sul piano dei numeri, con la Yamaha MT-09 e soprattutto con la Triumph Street Triple 765, che i tecnici austriaci hanno preso come riferimento.

La fun-bike della casa austriaca, giudicata in modo molto positivo dai tester di MCN, disporrà molto probabilmente di un cruscotto con display TFT, che visualizzerà le varie informazioni relative al mezzo, ivi compresi i parametri di funzionamento dei sistemi implementati, tra cui due o tre mappe motore oltre ad ABS e traction control. Nessuna indiscrezione sul prezzo che, considerando il posizionamento premium del brand KTM, potrebbe essere dell'ordine dei 10500 Euro per la versione standard e di 12500 Euro per la R.

Fonte foto 1: MotorCycle News.