MotoGP Misano con Michelin: due giornate da Vip

Ho avuto la fortuna di ricevere un invito speciale da parte di Michelin: spettatore privilegiato al GP di Misano per scoprire da vicino i segreti del motomondiale. In un'elegante busta argentata mi vengono consegnati due pass per il Vip Village, che rappresentano il modo piú esclusivo per seguire le gare dal vivo.

Il MotoGP lounge è un ambiente molto curato e raffinato in una location spettacolare. Le sale circondate da ampie vetrate consentono di ammirare le moto a pochi metri di distanza comodamente seduti al tavolo. Bevande e ottimo cibo sono a disposizione dei fortunati ospiti per tutta la giornata.  La sala è dotata di schermi per seguire tutte le fasi delle prove e delle gare.

Il ricco programma di eventi legati al pass include, sia al sabato che alla domenica, un giro sulla pit lane e il tour del paddock. Il giro più emozionante in pit lane è quello della domenica dato che ci si accede subito dopo il warm up della categoria MotoGP. Indescrivibile l’emozione di poter passeggiare a pochi metri dai propri piloti preferiti mentre discutono le ultime modifiche con i tecnici, vedere la tensione sul loro volto e la loro determinazione.

Le moto sono così vicine che viene voglia di saltarci sopra e scappare. I meccanici sono sempre operativi e rispondono prontamente alle richieste dei piloti. Tuttavia nel paddock l’atmosfera è completamente diversa, è pura frenesia. Tantissimi i tifosi presenti che circondano i motorhome dei loro idoli sperando di riuscire a vederli. Il più assediato, come facilmente prevedibile, è quello dell’idolo di casa: Valentino Rossi. In effetti quasi tutti i tifosi hanno magliette o gadget gialli, si respira aria di festa e di attesa per la gara.

Nel paddock i gommisti sono in azione per soddisfare le richieste di tutti i piloti, tutti si danno un gran da fare. I box sono abbastanza blindati ma con un po’ di fortuna riesco ad accedere al box più desiderato, nientemeno che quello Yamaha Movistar. Incrocio "Maio" Meregalli e Silvano Galbusera, tesi e concentrati per la gara imminente. Riesco a rubare un minuto di tempo prezioso a Matteo Flamigni giusto per una foto. Ma eccole davanti a me, le Yamaha YZR-M1 #46 e #25, arte allo stato puro. Bellissimo anche il casco AGV “Back to Misano” di Rossi, a mio parere uno dei pu belli degli ultimi anni. Nel frattempo é quasi arrivata l'ora  della partenza, abbandono il box e torno al Village.

Per osservare le gare e le prove ho a disposizione la tribuna vip situata poco dopo la partenza.  Decido quinidi di guardare le partenza della MotoGP proprio da lí. Semaforo rosso, gas a martello e via! Incredibile vedere sfrecciare le moto cosí da vicino, sembra di poterle quasi toccare. La visuale é limitata e decido quindi di seguire il resto della gara all’interno dell’hospitality al fresco e con il supporto degli schermi.

Dalla sala ho una visuale bellissima sulla variante del parco, impressionante la marea gialla sulle tribune. La gara si conclude in modo poco soddisfacente per Valentino ma tutti sono molto contenti per la fantastica vittoria di Dovizioso su Ducati. Inizia cosí la grande festa e l'invasione pacifica dei tifosi in pista per festeggiare sotto al podio.

Vivere le emozioni del motomondiale in questo modo è stato un privilegio, perció ringrazio tantissimo Michelin per avermi ospitata da venerdì a domenica e per avermi trattata come una regina.