MotoGP: possibile ritorno sul circuito di Spa-Francorchamps dal 2024

Spa-Francorchamps: il governo Vallone ha approvato un finanziamento da 29 milioni di euro per i piani di ammodernamento dello storico circuito, con l'obiettivo di riportare le gare motociclistiche sullo storico circuito.

La notizia, annunciata su Twitter direttamente dal ministro dell'economia del Belgio  Pierre-Yves Jeholet, fattosi promotore dell'iniziativa apre al ritorno nel circus della motoGP ad uno storico tracciato. 

Il circuito ha iniziato la sua storia nelle gare in moto nel 1921, ospitandole quasi ininterrottamente dal 1949 al 1990 quando, per motivi di sicurezza, la pista è uscita dal calendario.

Il finanziamento è inquadrato in un importante progetto di modernizzazione e aggiornamento per un valore complessivo di quasi 80 milioni di euro, di cui oltre 50 dedicati a rendere la pista adatta ad ospitare nuovamente le manifestazioni motociclistiche.

Un impresa non da poco considerato la posizione del circuito e che il layout attuale, di quasi sette chilometri, ospita alcune delle curve più veloci del circus (quali le famossime Eau Rouge, nella foto, e il Radillon). Il tracciato ancora oggi detiene Il record di veloctà media per una gara motociclistica; sul vecchio circuito lungo 14 chilometri  Barry Sheene ha realizzato l'impressionante media di oltre 220kmh, mentre sul "nuovo" Schwantz ha chiuso un giro alla media di oltre 174 all'ora, record che potrebbero essere demoliti dalle prestazioni delle moderne MotoGp.

Il layout del circuito, incastonato nella splendida cornice delle Ardenne, non è 'unico problema: la zona infatti registra mediamente oltre dodici giorni al mese di pioggia e la vicinanza geografica con diverse altre piste del circus (come Assen e  Le Mans) rende complicata la pianificazione.

Il progetto, dopo le voci di un possibile rientro della pista nel circus circolate nel 2017 e poi subito smentite, mira a riportare le gare del massimo campionato sul circuito nel 2024 e nel 2022 le gare del mondiale endurance, anch'esso assente dal circuito per motivi di sicurezza dal 2004.

motogp-possibile-ritorno-sul-circuito-di-spa-francorchamps-dal-2024