Motomondiale 2019, il battaglione azzuro all’attacco

La stagione 2019 del motomondiale, iniziata ieri con la conferenza stampa di Losail, vede al via un cospicuo numero di piloti italiani. Sono ben 23 gli azzurri in lotta per i 3 titoli mondiali in palio.

Grande merito di questo successo va alla VR46 Academy che sta supportando i giovani con risultati eccellenti, come dimostrano nella classe regina Franco Morbidelli (alla sua seconda stagione), e il rookie Francesco Bagnaia, campione in carica della Moto2. Un successo quello dell’Academy che è andato oltre le aspettative anche per Rossi. “Quando abbiamo iniziato il progetto dell’Academy non avrei mai pensato che sarebbero arrivati a questi livelli e che sarebbero arrivati a combattere con me. Siamo molto felici perché dimostra che stiamo facendo un buon lavoro. Dovrò lavorare duro per stare davanti a Morbidelli e Bagnaia”.

Ben 6 gli italiani pronti a rubare lo scettro di campione del mondo MotoGP a Marquez con Valentino Rossi capofila di questo battaglione, unico pilota italiano ad aver conquistato il mondiale della classe regina. Successo sfiorato lo scorso anno da Dovizioso, che quest’anno può contare sul nuovo compagno di squadra Petrucci in un team ufficiale Ducati tutto italiano che infiammerà i tifosi. Accoppiata moto-pilota italiana anche in casa Aprilia con Iannone, alla ricerca di un riscatto per mettere a tacere le malelingue che lo vedono più concentrato sul gossip che sulla moto. Franco Morbidelli (team Petronas Yamaha SRT) e Bagnaia su Ducati del team Alma Pramac Racing, quest’ultimo in lizza anche per il titolo di rookie dell’anno, completano il gruppo tricolore.

Debutto in Moto2 per Enea Bastianini, Marco Bezzecchi, Nicolò Bulega e Fabio Di Giannantonio, che vanno ad unirsi ad Andrea Locatelli, Lorenzo Baldassarri, Simone Corsi, Stefano Manzi e Luca Marini, mantenendo stabile a 9 il numero di italiani in questa categoria. Grandi speranze sono riposte in Luca Marini, autore di una stagione in crescita nel 2018 e pronto a vincere il suo primo titolo mondiale.

8 gli azzurri in gara in Moto3, al via Tony Arbolino, Dennis Foggia, Celestino Vietti, Niccolò Antonelli, Lorenzo Dalla Porta, Andrea Migno, Riccardo Rossi. Occhi puntati su Romano Fenati che torna in pista dopo la scorrettezza combinata nell’ultimo GP di Misano.

Salgono a 27 gli azzurri in gara se contiamo anche il nuovo campionato elettrico MotoE che prevede solo 5 gare e tutte in Europa ( Jerez, Le Mans, Sachsenring, Red Bull Ring, Misano). Ferrari, Casadei e Savadori e il sanmarinese De Angelis sfideranno gli altri 13 piloti, tra cui Sete Gibernau e Maria Herrera, in sella alle moto Energica Ego Corsa.

Non ci resta che goderci la stagione e tifare il nostro bel gruppo di italiani!

 

Foto: motogp.com