Superbike Assen 2018: la Superpole a Lowes, davanti a Rea e Fores

Alla luce di come sono andate le sessioni di prove libere, dove era stato il più veloce in tre delle quattro occasioni, forse non ci si attendeva di trovare Jonathan Rea "solo" al secondo posto dopo la Superpole ad Assen, dove tra oggi e domani si svolgeranno le due manche del round numero 4 del mondiale Superbike (questi gli orari tv). Invece, a rovinare le uova nel paniere del pilota Kawasaki ci ha pensato Alex Lowes.

L'inglese in sella alla Yamaha R1M ufficiale ha infatti regolato di misura il campione del mondo con il tempo di 1'34.066, con un vantaggio di 46 millesimi sul numero 1 in sella alla Ninja. Terzo posto (+0.321) per un sempre più consistente Xavi Fores (Ducati Barni), che ha preceduto Lorenzo Savadori (Aprilia Milwaukee, +0.673), Marco Melandri (Ducati, + 0.772), il quale è uscito solo una volta, durante la SP2, forse per risparmiare un pneumatico in vista delle gare.

Al sesto posto Tom Sykes (Kawasaki, +0.774), davanti a Michael vd Mark (Yamaha, +0.807) dal quale ci si attendeva di più, viste le dichiarazioni di voler mirare alla vittoria, anche se la gara sarà un qualcosa di diverso rispetto alle qualifiche. Ottava posizione, ed anche qui è un po' una sorpresa, per Chaz Davies (Ducati, +0.920), seguito da Jordi Torres (MV-Agusta, +1.033) e Loris Baz (BMW Althea, +1.475).

Subito fuori dalla top-10 Toprak Razgatlioglu (Kawasaki Puccetti). Il pilota turco ha vinto la sfida con l'altro rookie Michael Ruben Rinaldi (Ducati Junior), giunto alle sue spelle. L'italiano è stato anche protagonista di un episodio, prim a in pista e poi nei box, con Tom Sykes, con l'inglese che, visibilmente arrabbiato, lo ha accusato di averlo ostacolato.

Davide Giugliano è sedicesimo, mentre Jake Gagne, molto dolorante a causa dei postumi della paurosa caduta di ieri, quando con il posteriore, in piena accelerazione, ha pizzicato l'erba ed è stato sbalzato via dalla moto ad oltre 200 km/h, ha rinunciato alle qualifiche rimanendo prudentemente ai box. Tenterà forse di partire in Gara-1, anche se è sembrato molto provato. L'appuntamento è per le 13, con Gara-1. Di seguito le dichiarazoni dei primi tre.

Alex Lowes: "Sono molto felice per la mia prima pole position. Quello che conta però è la gara, dove andremo a full gas."

Jonathan Rea: "Sono vicino, ma ho fatto qualche errore nell'ultimo settore, ma sono felice del passo e del ritmo in ottica gara."

Xavi Fores: "Mi fa molto piacere essere qui oggi perchè ieri abbiamo avuto alcuni problemi. Abbiamo un buon passo gara e conto di poter lottare per il podio."

 

Superbike Assen 2018, risultati Superpole:

 

1 LOWES Alex    Yamaha YZF R1    1'34.066 
2 REA Jonathan    Kawasaki ZX-10RR    1'34.112    +0.046 
3 FORES Xavi    Ducati Panigale R    1'34.387    +0.321 
4 SAVADORI Lorenzo    Aprilia RSV4 RF    1'34.739    +0.673 
5 MELANDRI Marco    Ducati Panigale R    1'34.838    +0.772 
6 SYKES Tom    Kawasaki ZX-10RR    1'34.840    +0.774 
7 VAN DER MARK Michael    Yamaha YZF R1    1'34.873    +0.807 
8 DAVIES Chaz    Ducati Panigale R    1'34.986    +0.920 
9 TORRES Jordi    MV Agusta 1000 F4    1'35.099    +1.033 
10 BAZ Loris    BMW S 1000 RR    1'35.541    +1.475 
11 RAZGATLIOGLU Toprak    Kawasaki ZX-10RR    1'35.858    +1.792 
12 RINALDI Michael Ruben    Ducati Panigale R    1'35.875    +1.809 
13 L. MERCADO ARG Orelac Racing VerdNatura Kawasaki ZX-10RR IND 
14 R. RAMOS ESP Team GoEleven Kawasaki Kawasaki ZX-10RR IND 
15 P. JACOBSEN USA TripleM Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR IND 
16 D. GIUGLIANO ITA Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF 1'36.417 
17 Y. HERNANDEZ COL Team Pedercini Racing Kawasaki ZX-10RR IND 
18 O. JEZEK CZE Guandalini Racing Yamaha YZF R1 IND 
19 J. GAGNE USA Red Bull Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR