Superbike Imola 2019: info e orari tv

Tutto è pronto, sulle rive del Santerno, per il quinto round del mondiale Superbike 2019. L'autodromo di Imola, terzo appuntamento europeo in calendario nel campionato delle derivate di serie, segna storicamente lo spartiacque tra la parte iniziale e quella centrale della stagione, che si articola su 13 gare. Occhi ovviamente puntati su Alvaro Bautista e sulla Ducati Panigale V4R, fino ad oggi dominatori incontrastati della serie.

Lo spagnolo ha vinto tutti gli 11 round disputati fino a questo momento e, anche se sul circuito emiliano non ha mai corso, parte in ogni caso con i favori del pronostico per la superiorità dimostrata nei quattro appuntamenti precedenti, anche forte dei positivi riscontri avuti da una recente sessione di test organizzata da Ducati e dal Team Aruba dove sia il pilota di Talavera de la Reina che il compagno di squadra Chaz Davies hanno girato con la V4R.

Imola è però anche la gara "quasi di casa" di Jonathan Rea. Il campione del mondo in carica, che segue Bautista in classifica staccato di 53 punti, in virtù di dieci secondi posti ed una terza piazza finora conquistati, sulle rive del Santerno ha vinto ben sette volte (4 con Kawasaki e 3 con Honda) e coltiva sogni di riscatto, dopo il primo inizio di stagione senza vittorie dal 2015 ad oggi.

Il nordirlandese ha ricaricato le batterie ed è pronto a cercare di invertire l'andamento di un campionato che, giunto ad appena un terzo del cammino, sembra già aver preso una direzione netta verso Borgo Panigale. Nelle dichiarazioni post-Assen il pilota di Ballymena aveva affermato che non vedeva piste sulle quali Bautista e la V4R potessero essere battuti, ma non ha abbandonato le speranze di ottenere il quinto titolo iridato, impresa mai riuscita a nessuno, in Superbike. Da Akashi sono poi arrivate delle dichiarazioni 

I due dovranno comunque e probabilmente fare i conti con Chaz Davies, un altro che ad Imola piano non va di certo e che proprio al Santerno è salito 4 volte sul gradino più alto del podio e che potrebbe essere un valido aiuto per Bautista nella battaglia con Rea. Altro sorvegliato speciale ad Imola sarà Tom Sykes. L'inglese della BMW può vantare una vittoria (con Kawasaki) e numerosi podi e sarà chiamato a confermare in modo stabile in gara le buone prestazioni esibite dalla nuova S 1000 RR.

Dal momento che, alla fine, sono normalmente i soliti piloti, a conquistare la luce dei riflettori, occhi puntati anche su Leon Haslam, sull'altra Kawasaki ufficiale, 5° nel mondiale davanti a Davies e apparso, a tratti, in grado di infastidire il "caposquadra" Rea, oltre che al poker di alfieri Yamaha. In particolare Alex Lowes, il meglio piazzato in classifica, anche se già staccato di 110 punti da Bautista, ma che è apparso il più consistente della pattuglia di Iwata.

Stesso discorso per Michael van der Mark, che ad Assen in Gara-2 ha interrotto la sequenza di secondi posti del campione del mondo in carica, così come Marco Melandri, che ad Imola vanta un successo e qualche podio, mentre per Sandro Cortese prosegue il positivo apprendistato sulla R1M, mentre dal Giappone arrivano indiscrezioni circa il possibile arrivo, per il prossimo anno, di una nuova moto dei tre diapason.

Il tracciato emiliano vedrà una nutrita presenza di Panigale V4R. Oltre alle "satellite" di Rinaldi e Laverty, sarà in pista anche la quattro cilindri del team Motocorse guidata da Lorenzo Zanetti in qualità di wild card. Gara di casa anche per il Team Puccetti Racing, che schiera Razgatlioglu su Kawasaki e per il Team Pedercini, anch'esso con la Ninja e con Jordi Torres in sella.

L'attesa è infine per verificare se i 500 giri in più accordati alle Honda-Moriwaki/Althea di Camier e Kiyonari possano dare una mano alla casa dell'ala dorata che, sempre in tema di indiscrezioni, sembrerebbe realmente al lavoro su una nuova arma con cui tornare all'assalto del mondiale Superbike a partire dal prossimo anno.

Per quanto riguarda gli orari tv, al solito la copertura televisiva in chiaro inizierà sabato con Gara-1 della Superbike, mentre su Sky Sport MotoGP HD sarà possibile seguire tutte le sessioni di prove a cominciare dal venerdì mattina.

Sky Sport MotoGP HD
Venerdì 12 aprile
10.20-11.20 – Prove Libere 1 Superbike
11.30-12.15 – Prove Libere 1 Supersport
14.50-15.50 – Prove Libere 2 Superbike
16.00-16.45 – Prove Libere 2 Supersport

Sabato 13 aprile
9.00-9.20 – Prove Libere 3 Superbike
9.35-9.55 – Prove Libere 3 Supersport
10.40-11.25 – Superpole Superbike
11.35-12.05 – Superpole Supersport
12.15-13.05 – Superspole Supersport 300
14.00 – Gara 1 Superbike

Domenica 14 aprile
9.00-9.15 – Warm Up Superbike
9.25-9.40 – Warm Up Supersport
11.00 – Superpole Race Superbike
12.10 – Gara Supersport
14.00 – Gara 2 Superbike
15.10 – Gara Supersport 300

TV8
Sabato 13 aprile

14.00 Gara 1 Superbike

Domenica 14 aprile
13.00 – Superpole Race Superbike (differita)
14.00 – Gara 2 Superbike