Superbike Losail 2017, Gara-2: Rea, record di punti. Davies 2°, Sykes out

A Losail, round conclusivo del mondiale Superbike 2017, Johnny Rea finisce come aveva iniziato il campionato a Febbraio a Phillip Island, salutando il circus con una doppietta. Sul circuito qatariota, nella splendida cornice di un tracciato illuminato a giorno nonostante si corra in notturna, il campione del mondo della Kawasaki mette a segno la 16a vittoria su 26 manche disputate, battendo il record di punti conquistato in una stagione, dal 2002 nelle mani di Colin Edwards, spostando il limite a quota 556.

Il pilota di Ballymena, partito dalla nona casella sulla griglia di partenza per via della successo in Gara-1, è autore di una buona partenza, che gli permette di essere quarto in poche curve. Allo start, il più veloce è Eugene Laverty (Aprilia Milwaukee), partito al palo, che viene però infilato, alla curva 2, da Chaz Davies (Ducati), che si porta in testa ed allunga. 

davies-vd_mark-superbike-losail2017-gara2

Alle sue spalle Tom Sykes (Kawasaki) ed il compagno di squadra approfittano di una incertezza del pilota Aprilia e si portano alle spalle del gallese in sella alla Panigale R. Il campione del mondo si sbarazza del team mate nel secondo giro e mette a segno un pauroso 1'57.061 che gli sarebbe valso la terza posizione in Superpole, e lancia così all'inseguimento del battistrada che, alla tornata successiva, prendendo una imbarcata paurosa in uscita da una curva, gli serve la leadership su un piatto d'argento.

Il folletto nordirlandese in sella alla ZX-10RR prende la palla al balzo, si installa in prima posizione e, imponendo il suo ritmo allunga, inesorabilmente, fino a stabilizzare il suo vantaggio a ridosso dei 2 secondi. Dietro nel frattempo vola via Sykes, terminando in modo inglorioso un week-end difficile, nel quale dice addio alle speranze di conquistare il secondo posto nel mondiale.

lowes-superbike-losail2017-gara2

Per l'inglese di Huddersfield è stata comunque l'ennesima stagione al vertice, visto che, dal 2012 ad oggi ha collezionato un titolo mondiale, tre secondi posti e due terzi posti nella classifica generale. Chi invece l'obiettivo di essere il numero 2 della Superbike è proprio il numero 7 della Ducati, con la casa di Borgo Panigale che si conferma la seconda forza del campionato.

Il gallese volante tiene a bada gli arrembanti Alex Lowes e Michael van der Mark, terzo e quarto al traguardo, che confermano i progressi della Yamaha, con la R1M che, Rea permettendo, sembra ormai pronta per la vittoria di manche. Quinto posto per Xavi Forés, che si conferma il miglior privato del campionato, con il settimo posto finale in sella alla Panigale R del team Barni.

podio-superbike-losail2017-gara2

Sesta posizione per Marco Melandri, il più rapido, insieme a Lowes (320,5 km/h) sul lungo rettilineo di Losail, ma alle prese con una instabilità anomala alle alte velocità, problema già avuto su altre piste nel corso della stagione. Eugene Laverty porta la sua Aprilia RSV4 del Team Milwaukee al settimo posto, dopo una lunga battaglia con Sylvain Guintoli (Kawasaki Puccetti), giunto 8° davanti a Leon Camier (alla sua ultima gara in MV Agusta) e Roman Ramos (Kawasaki Go Eleven).

Appena fuori dalla top ten Raffaele De Rosa, con la BMW del team Althea, mentre il suo compagno Jordi Torres, anche che il prossimo anno prenderà il posto di Camier in sella alla F4, è stato autore di uno spettacolare high-side, per fortuna senza grosse conseguenze. Dopo la delusione di ieri, arrivano tre punti ed il tredicesimo posto per Alessandro Andreozzi, in sella alla unica Yamaha privata (Guandalini Racing) del mondiale Superbike, mentre Roberto Rolfo (Kawasaki Grillini) chiude il gruppo dei piloti a punti.

superbike-losail2017-gara2

Gara-2 da dimenticare per Lorenzo Savadori, costretto al ritiro dalla sua Aprilia, ammutolitasi sul rettilineo del traguardo nel corso del secondo giro, mentre Davide Giugliano non ha preso parte alla gara per problemi di salute. La stagione va così in archivio con l'ombra di Rea che, in odore di aver utilizzato, negli ultimi due round, uan moto già in configurazione 2018, si candida come favorito anche per il prossimo campionato (questo il calendario 2018), che inizierà formalmente a fine mese con la prima sessione di test invernali.

Superbike Losail 2017, Gara-2: risultati

1 J. REA GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10RR 
2 C. DAVIES GBR Aruba.it Racing – Ducati Ducati Panigale R 1.961 
3 A. LOWES GBR Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1  4.185 
4 M. VAN DER MARK NED Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1  5.843 
5 X. FORÉS ESP BARNI Racing Team Ducati Panigale R  8.987 
6 M. MELANDRI ITA Aruba.it Racing – Ducati Ducati Panigale R  14.675 
7 E. LAVERTY IRL Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF  16.251 
8 S. GUINTOLI FRA Kawasaki Puccetti Racing Kawasaki ZX-10RR  16.675 
9 L. CAMIER GBR MV Agusta Reparto Corse MV Agusta 1000 F4  19.607 
10 R. RAMOS ESP Team Kawasaki Go Eleven Kawasaki ZX-10RR 20.628 
11 R. DE ROSA ITA Althea BMW Racing Team BMW S 1000 RR 26.043 
12 J. GAGNE USA Red Bull Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR 32.656 
13 A. ANDREOZZI ITA Guandalini Racing Yamaha YZF R1 41.197 
14 O. JEZEK CZE Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10RR 41.844 
15 R. ROLFO ITA Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10RR 47.116 
16 J. GUARNONI FRA Pedercini Racing SC-Project Kawasaki ZX-10RR 15 2 Laps 
————————————————–Not Classified————————————————–
RET 3 66 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10RR  
RET 4 32 L. SAVADORI ITA Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF 
RET 11 81 J. TORRES ESP Althea BMW Racing Team BMW S 1000 RR