Superbike test Jerez, day-1: Rea davanti, ma le due Ducati sono lì

E' stato un inizio con il botto, quello di Alvaro Bautista, neo-acquisto del team Ducati-Aruba, nella prima giornata di prove della Superbike svolti sul circuito di Jerez (questo il calendario completo dei test invernali). Lo spagnolo, alla prima uscita ufficiale con la Panigale V4R, ha fatto siglare il secondo miglior tempo, dietro al solito Jonathan Rea che, sulla Kawasaki ZX-10RR è stato per l'ennesima volta il più veloce, bissando il risultato dei test della setttimana scorsa ad Aragon.

Le buone notizie per la casa di Borgo Panigale non si fermano però qui, dal momento che la terza piazza di giornata è stata appannaggio di Chaz Davies, con l'altra V4 bolognese, a dimostrazione che la nuova moto è già molto competitiva. Rea ha compiuto 57 giri, con un best lap di 1'39.657, a sette decimi dal record della pista, ottenuto nel 2017 da Marco Melandri nel corso della Superpole.

Bautista, che ha completato 65 giri, ha fermato il cronometro sull'1'39.979, a 0"322 dal campione del mondo in carica e, insieme a lui, è stato l'unico pilota che oggi è riuscito a stare sotto al muro dell'1'40. Chaz Davies invece, che ha messo a referto 49 giri, ha realizzato il suo miglior crono in 1'40.202, a 0"545 da Rea. Il gallese ha dimostrato una buona condizione, anche se la spalla infortunata due volte nel corso dell'estate non è ancora perfettamente a posto.

La giornata non è però vissuta solo della lotta tra i primi tre, dal momento che, come sempre, a Jerez i tempi sono molto vicini. Ecco così che al quarto posto troviamo una Yamaha, la R1M di Alex Lowes (64 giri), staccato di 0"639 da Rea e che ha preceduto Leon Haslam (71 giri), con la seconda Kawasaki, fermatosi a 0"733 dal compagno di squadra.

Marco Melandri (62 giri), sesto ed all'esordio con la Yamaha del team GRT, ha accumulato un distacco di 1"006 dalla vetta, mettendo dietro il "cugino" di marca Michael vd Mark (72 giri, +1"915) ed il compagno di box in GRT Sandro Cortese (63 giri, +2"315), altro rookie della categoria. Da segnalare che la giornata si è aperta con pista bagnata a causa della pioggia della notte scorsa, con l'asfalto che si è via via asciugato, permettendo ai piloti di ottenere i migliori tempi nella fase finale della sessione. I cronisti presenti a Jerez hanno riferito che i giri veloci sono stati ottenuti con gomme da qualifica.

Se la V4R è già in formissima, così come Alvaro Bautista, già adattatosi alla moto, la Ninja non le è dunque da meno, veloce anche con Haslam e la Yamaha si conferma vicina, mentre Rea è risultato anche autore della velocità massima. Oggi seconda giornata di test e ultima occasione dell'anno per vedere all'opera piloti e moto che, salvo sorprese, si giocheranno il titolo mondiale Superbike 2019. 

Risultati test Superbike Jerez 26 Novembre 2018:

1 Jonathan REA 57giri    1:39.657 
2 Alvaro BAUTISTA 65giri    1:39.979    +0.322 
3 Chaz DAVIES 49giri    1:40.202    +0.545 
4 Alex LOWES 64giri    1:40.296    +0.639 
5 Leon HASLAM 71giri    1:40.390    +0.733 
6 Marco MELANDRI 62giri    1:40.663    +1.006 
7 Michael vd MARK 72giri    1:41.572    +1.915 
8 Sandro CORTESE 63giri    1:41.972    +2.315