Suzuki Day 2018

Il 28 aprile scorso ha avuto luogo, sul Cremona Circuit ’”Angelo Bergamonti” di San Martino del Lago, il Suzuki Day. La giornata ha avuto come ospiti d’onore i piloti Kevin Schwantz e Andrea Iannone, che sono scesi in pista e hanno guidato una parata di oltre 400 moto made in Hamamatsu lungo il tracciato lombardo. Molti potenziali clienti hanno testato le moto Suzuki grazie alle prove organizzate sia in pista sia su strada.

A decretare il successo della manifestazione sono prima di tutto i suoi numeri: 3.000 partecipanti, più di 130 test su strada di moto e scooter effettuati nell’ambito del Demo Ride e un ulteriore centinaio di prove in pista, tra quelle svolte sul tracciato principale con la GSX-R1000 (qui il nostro test in pista) e quelle tenutesi nel kartodromo con i vari modelli 125 e 250.

Il Suzuki Day è stato però molto altro ancora. Al di là delle cifre, il successo della manifestazione si è potuto leggere già negli sguardi e nei sorrisi di chi passeggiava per il paddock del Cremona Circuit sabato 28 aprile. L’evento ha attirato un pubblico vasto ed eterogeneo, che ha trovato un denominatore comune nelle moto di Hamamatsu e nella voglia di stare festosamente insieme all’insegna delle due ruote.

Gli esponenti dei Club legati ai vari modelli Suzuki si sono mescolati alle ragazze della community di Miss Biker, sempre cariche di simpatia e grande energia, ai semplici appassionati e alle famiglie in un clima allegro e conviviale. A rendere particolarmente coinvolgente la giornata hanno contribuito le molte attività messe in programma dall’organizzazione: oltre 130 persone si sono adoperate per animare i tanti stand, le aree di gioco e i diversi spazi a tema preparati per l’occasione nel paddock e nei suoi dintorni.

Un ringraziamento particolare a tutti i partner che hanno reso memorabile questa giornata: Motul e Motoplatinum che con i loro gadget personalizzati hanno contribuito a vivacizzare il paddock, Chin8 Neri che ha distribuito le proprie bevande artigianali a tutti i partecipanti e Moto Trainer che con l’innovativo simulatore, ha dato la possibilità anche a chi non ha potuto entrare in pista di vivere l’ebrezza della guida della GSX-R1000, facendo sentire tutti dei veri piloti!

Attività ludiche e tornei hanno così fatto da contorno alle due ruote, che hanno invece vissuto i loro momenti topici nell’attività in pista e nelle prove su strada. Gli appassionati hanno avuto l’eccezionale opportunità di vedere guidare due grandi alfieri Suzuki, Kevin Schwantz, il mitico texano Campione del Mondo della Classe 500 nel 1993, e Andrea Iannone, reduce da un recente podio nella MotoGP con la GSX-RR #29 del Team Ecstar.

I due piloti sono stati circondati dall’affetto dei tifosi, ripagati con tanta disponibilità, con lunghe sessioni di autografi e con alcuni spettacolari passaggi con la GSX-R1000. La moto ha strappato consensi unanimi a Schwantz, Iannone e a chi ha voluto emularli concedendosi un test ride. Sul percorso hanno potuto cimentarsi inoltre tutti coloro che si sono iscritti ai turni di prove libere con le proprie moto, tutte tassativamente a marchio Suzuki.

Sempre pronti a dare gas in tutte le situazioni e con qualsiasi mezzo, Schwantz e Iannone hanno tra l'altro regalato un piccolo fuoriprogramma. Entrambi molto appassionati anche di auto sportive, hanno inanellato diversi giri del kartodromo di Cremona con la Suzuki Swift Sport, apprezzandone l'efficacia nel misto, oltre alla generosità del motore 1.4 BoosterJet.

Le moto della gamma stradale Suzuki sono state invece al centro dell’intensa attività dei Demo Ride. I motociclisti presenti a San Martino del Lago hanno avuto a disposizione modelli adatti ad ogni tipologia d’impiego, dalle Adventure Touring V-STROM 650 e V-STROM 1000XT, alle naked GSX-S750 e GSX-S1000, passando per la raffinata café racer SV650X e il BURGMAN 400. I più giovani e gli amanti dei mezzi più facili ed accessibili hanno invece trovato le varie GSX-R125, GSX-S125, V-STROM 250 e GSX250R ad attenderli sulla pista dei kart.

Il Suzuki Day è stata dunque una giornata speciale e ha rappresentato un’occasione unica per condividere la passione per la moto con vecchi e nuovi amici, in un ambiente che ha visto il rombo dei motori alternarsi a musica e intrattenimento grazie alla presenza Massimo Biggi, DJ di Radio Number One, radio ufficiale dell’evento. La sfida all'edizione 2019 è già lanciata.